È in vigore dal 26/05/2021 il Decreto “Sostegni-bis” che prevede richiami fiscali a credito di imposta per le misure di sanificazione e acquisto di DPI; viene inoltre aumentata la dotazione del Fondo anche per la copertura delle spese di disinfezione e sanificazione degli ambienti lavorativi.

Tale provvedimento prevede un credito d’imposta pari al 30% delle spese sostenute nei mesi di giugno, luglio ed agosto 2021 per la sanificazione degli ambienti e degli strumenti utilizzati; l’acquisto di dispositivi di protezione individuale; e l’acquisto di altri dispositivi atti a garantire la salute dei lavoratori e degli utenti, comprese le spese per la somministrazione di tamponi per COVID-19.
Il credito d’imposta spetta fino ad un massimo di 60.000 € per ciascun beneficiario, nel limite complessivo di 200 milioni di euro per l’anno 2021.
Sono ammissibili al credito d’imposta, le spese sostenute per la sanificazione degli ambienti, la somministrazione di tamponi, l’acquisto di dispositivi di protezione individuale; l’acquisto di prodotti detergenti e disinfettanti.

TARI e D.Lgs 116/2020: chiarimenti ministeriali

Il Ministero della Transizione Ecologica, con la Circolare n. 51657 del 14/05/2021, è intervenuto per fornire importanti chiarimenti in materia di gestione rifiuti a seguito dell’entrata in vigore del D.Lgs. 116/2020.
La predetta Circolare affronta le novità e criticità rilevate nell’applicazione operativa di alcune delle norme presenti nella Parte IV del D.lgs. 152/2006 e s.m.i., con particolare riferimento agli art. 179, 181, 183, 185, 185-bis, 190, 193, 230 e 258.

Fra gli aspetti oggetto di chiarimenti si segnala: la gestione dei rifiuti da C&D in casi specifici, la gestione di sfalci e potature, le modalità e condizioni da osservare in relazione ai rifiuti da manutenzione e da assistenza sanitaria, deroghe e semplificazioni specifiche in materia di tracciabilità dei rifiuti e di trasmissione della 4° copia del formulario, le tempistiche della microraccolta dei rifiuti, le condizioni per la gestione dei rifiuti derivanti dalla pulizia delle reti fognarie.
Infine, si segnala come i ministeri competenti hanno risposto ad alcuni interrogativi presentati dal Sole24Ore con riferimento alla comunicazione che le imprese dovevano effettuare entro 31/05/2021 ai Comuni per rendere nota la propria scelta in ordine al conferimento dei rifiuti urbani destinati al recupero.

Albo gestori ambientali: novità su carrozzerie mobili e proroga stato di emergenza COVID-19

Con Delibera n. 2 del 19/05/2021 il Comitato Nazionale dell’Albo gestori ambientali ha disposto la sospensione dell’efficacia della deliberazione n. 3 del 24/06/2020 fino al 25/06/2021, consideratele le difficoltà riscontrate in sede di applicazione delle disposizioni dell’Albo sull’iscrizione delle carrozzerie mobili.

Inoltre, con Circolare n. 6 dell’11/05/2021, l’Albo Gestori ambientali ha fornito alcuni chiarimenti sulla proroga dello stato di emergenza, ribadendo che “Tutti i certificati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni e atti abilitativi comunque denominati, in scadenza tra il 31 gennaio 2020 e la data della dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza epidemiologica da COVID-19, conservano la loro validità per i novanta giorni successivi alla dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza”. Si rammenta, in proposito, che lo stato di emergenza è stato nuovamente prorogato con Decreto-legge 22 aprile 2021, n. 52 sino al 31/07/2021.

Regolamento CE 1272/2008 – CLP: modifiche su sostanze pericolose

Con il Regolamento Delegato UE 2021/84 dell’11/03/2021, la Commissione Europea ha modificato, ai fini dell’adeguamento al progresso tecnico e scientifico, l’allegato VI, parte 3, del Regolamento CE n. 1272/2008 relativo alla classificazione, all’etichettatura e all’imballaggio delle sostanze e delle miscele.

In particolare, tale provvedimento modifica l‘Allegato VI, parte 3, contenente l’elenco della classificazione e dell’etichettatura armonizzate di sostanze pericolose. Tale Regolamento si applicherà a decorrere dal 17 dicembre 2022.

Trasporto merci pericolose e rifiuti: nuovi adempimenti e certificazione

Con le Delibere n. 2 e n. 3, assunte nella riunione del 06/05/2021 (richiamate nella Gazzetta Ufficiale n. 122 del 24/05/2021), il Comitato Centrale dell’Albo delle persone fisiche e giuridiche che effettuano l’autotrasporto di cose per conto di terzi ha rinnovato la possibilità di certificare in qualità le imprese che effettuano i seguenti servizi:

  • trasporto di merci pericolose,
  • trasporto di derrate deperibili,
  • trasporto di rifiuti industriali e
  • trasporto di prodotti farmaceutici.

L’Albo nazionale autotrasportatori ha aggiornato quindi i requisiti in materia di certificazione delle imprese che effettuano tali trasporti; vengono infatti individuati i requisiti per un sistema di gestione della sicurezza nell’autotrasporto (GSA).

Linee guida riaperture attività economiche: nuovi indirizzi dalla Conferenza Stato-Regioni

La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, nella seduta del 20/05/2021 ha aggiornato Linee guida per la ripresa delle attività economiche e sociali. Il documento è stato trasmesso al Presidente del Consiglio e al Ministro della Salute affinché le linee guida possano essere adottate con ordinanza in attuazione dell’articolo 12 del Decreto-legge 65/2021. In particolare, gli aggiornamenti, rispetto al precedente documento del 28/04/2021, riguardano: sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò; sagre e fiere locali; corsi di formazione.

Bando ISI INAIL 2020: dal 01/06/2021 apertura della procedura informatica

Dal 01/06/2021 e fino al 15/07/2021, le imprese potranno accedere alla procedura informatica per inserire la domanda di partecipazione. Dal 20/07/2021 le imprese che avranno raggiunto, o superato, la soglia minima di ammissibilità e salvato definitivamente la propria domanda, potranno effettuare il download del codice identificativo necessario per procedere con l’inoltro online della richiesta.

MUD 2021: scadenza presentazione al 16/06/2021

Il Modello Unico di Dichiarazione ambientale (MUD) per l’anno 2021 prevede la trasmissione dei dati relativi ai rifiuti gestiti nel corso del 2020 alla CCIAA competente entro il 16/06/2021.

CONAI: adempimenti in scadenza a Maggio 2021

Si ricorda ai produttori di imballaggi e gli importatori di imballaggi vuoti o di merci imballate (“imballaggi pieni”), che inoltrano a CONAI dichiarazione del contributo ambientale con periodicità mensile, entro il 20/06/2021 sono tenuti ad inoltrare a CONAI, il modulo di dichiarazione:

  • mod. 6.1 per i produttori o importatori di imballaggi e/o materiali di imballaggio;
  • mod. 6.2 per gli importatori di merci imballate;
  • mod. 6.10 per gli importatori/esportatori che hanno adottato la procedura di compensazione import/export.

Denuncia impianto di terra e adempimenti CIVA

Si ricorda l’obbligo in capo a tutti i Datori di lavoro di aziende degli adempimenti previsti dalla Legge 162/2019 che obbliga a denunciare l’impianto di messa a terra sul nuovo portale INAIL “CIVA”. Tale sistema permette di comunicare l’installazione e le verifiche periodiche previste sugli impianti di terra; si ricorda infatti come tale controllo deve essere eseguito periodicamente (ogni due anni per locali medici o equiparati e ambienti a maggior rischio in caso d’incendio e cinque anni in tutti gli altri casi).