Interpello n.1/2019 | Commento dell’Ing. Stefano Bergagnin Pass Srl

NewsNormativeCommenti disabilitati su Interpello n.1/2019 | Commento dell’Ing. Stefano Bergagnin Pass Srl

Riportiamo di seguito il commento dell’Ing. Stefano Bergagnin – Direttore Area Tecnica e Formazione Pass Srl e membro della Commissione Sicurezza del CNI, in merito alla pubblicazione dell’Interpello n.1/2019 in materia di corsi di aggiornamento per RSPP/ASPP, Coordinatori sicurezza cantieri e Professionisti Antincendio e al relativo parere della Commissione Interpelli.

Grazie alla richiesta di interpello formulata dal CNI, finalmente la Commissione per gli Interpelli in materia di salute e sicurezza sul lavoro ha fornito chiarimenti importanti sulla illegittimità dei numerosi corsi di aggiornamento presenti sul mercato della formazione che consentono il rilascio contemporaneo di crediti non solo per RSPP/ASPP e Coordinatori della sicurezza nei cantieri, ma anche per i professionisti antincendio (ex D.Lgs.139/2006) abilitati dal Ministero dell’Interno.

Il doppio quesito del Consiglio Nazionale Ingegneri aveva infatti il proposito di ottenere un chiarimento in merito perché, se il rilascio contemporaneo di crediti formativi per RSPP/ASPP, Coordinatori e per Formatori in materia sicurezza è consentito – come espressamente indicato nell’ultimo Accordo Stato Regioni del 7 luglio 2016 – lo stesso Accordo SR non cita assolutamente, tra i crediti formativi professionali, la validità anche per i professionisti antincendio.

Quest’ultima figura ha infatti una professionalità e una competenza senza dubbio diversamente specialistica rispetto a quella di coloro che svolgono le funzioni citate nell’Accordo, aventi crediti formativi assimilabili. Sicuramente alcuni argomenti possono essere comuni a tutti i ruoli citati, si vedano ad es: i piani di emergenza e le vie di esodo o in generale il rischio di incendio, ma la presenza sul mercato di aggiornamenti che pur non trattando soltanto questi argomenti specifici si presentano quali corsi con piani formativi validi per diverse professionalità in materia di sicurezza, aveva destato negli stessi professionisti numerosi dubbi sull’effettiva validità dei conseguenti attestati rilasciati dai promotori di queste iniziative.

Il CNI nel secondo quesito aveva posto inoltre l’attenzione sulla possibilità di “erogare tali corsi sotto forma, da un lato, di aggiornamento per RSPP/ASPP e coordinatori per la sicurezza e, contemporaneamente dall’altro, quale convegno o seminario di aggiornamento per professionisti antincendio”. Le caratteristiche specifiche previste dalla norma per i corsi di aggiornamento RSPP/ASPP e Coordinatori sono infatti ex legis particolarmente diverse dalle caratteristiche organizzative di Convegni o Seminari per i professionisti antincendio, variando notevolmente nei due casi citati il numero consentito di presenze. La Commissione Interpelli in merito a questo secondo quesito ha espressamente indicato che “non sia possibile che il medesimo evento possa essere configurato sia come corso di aggiornamento che come convegno o seminario”.

Finalmente, nonostante alcuni commenti critici apparsi su siti specialistici (vedi: puntosicuro.it – Unico corso formativo per diverse qualifiche: l’interpello è legittimo?) che forse non hanno compreso la tipologia completamente diversa e spesso il diverso livello di preparazione relativo alle competenze di alcune professionalità, la chiarezza dimostrata dall’Interpello ha introdotto un importante freno alla possibilità di combinare nello stesso evento corsi di aggiornamento, convegni e seminari e il conseguente rilascio di crediti per figure molto diverse in termini di competenze.

Grazie al contributo fondamentale del CNI a tutela dei propri ingegneri iscritti, ora ai professionisti sarà più chiaro quando gli attestati di corsi di aggiornamento sono da ritenersi validi o no, per tutte le figure professionali abilitate.

…si tratta di chiarimenti di grande utilità per tutti coloro (soggetti formatori, operatori e professionisti) che lavorano nel settore, in grado di orientare secondo criteri di uniformità e certezza del diritto l’organizzazione e la gestione dei corsi di formazione e aggiornamento. La regola generale che viene fissata – fatte salve alcune limitate e specifiche deroghe – è dunque nel senso della unicità di significato del singolo corso formativo e del singolo seminario di apprendimento. 

Questo orientamento interpretativo avrà sicuramente delle ricadute “a cascata sulla predisposizione e configurazione dei futuri corsi formativi, spingendo gli enti formatori che intendevano promuovere una unica sessione formativa avente validità a diversi fini, a rivedere e rimodulare il corsoI l’evento da essi organizzato. (Circolare CNI del 25/02/2019)

La linea adottata da Pass Srl. in merito ai corsi di aggiornamento è sempre stata caratterizzata dal proposito di evitare compromessi poco chiari nel rilascio dei crediti. Ora grazie all’Interpello n.1/2019 appare evidente che è da sempre l’unico metodo corretto da adottarsi nel fare formazione in quanto effettivamente garante di rispondenza alla norma.

  • AMBITI DI INTERVENTO

    • Sicurezza sul lavoro e valutazione dei rischi
    • Formazione
    • Autorizzazioni ambientali
    • Gestione rifiuti
    • Valutazioni di impatto acustico e di clima acustico
    • Consulenza per sistemi di gestione qualità, sicurezza e ambiente
    • Campionamenti e analisi degli inquinanti
    • Progettazione impianti antincendio
    • Progettazione impiantistica, acustica e antisismica
    • Valutazione dello stress e soluzioni per il benessere aziendale
    • Privacy e sicurezza informatica
    • Pratiche relative al pubblico spettacolo - Decreto "Gabrielli"
    Entra in contattoPer una consulenza Entra in contattoPer l'offerta formativa

© PASS SRL | C.F. e P.IVA 01756130389 | Via Cairoli, 22 - 44121 Ferrara | Tel +39 0532 247713 | Fax 0532 215574 | passferrara@pec.it | © 2018. ALL RIGHTS RESERVED. POWERED BY PIXEL CREW | PRIVACY POLICY | COOKIE POLICY