Safety Leadership Event 2016 | Resoconto di una giornata particolare

ConvegniEventiNewsCommenti disabilitati su Safety Leadership Event 2016 | Resoconto di una giornata particolare

Lo scorso 18 ottobre Pass S.r.l. ha preso parte alla prima edizione del Safety Leadership Event, l’evento nazionale interamente dedicato alla leadership e alla comunicazione in ambito Salute e Sicurezza, nato dall’esperienza di Italia Loves Sicurezza, campagna promossa dalla Fondazione LHS, per coinvolgere e sensibilizzare a un’idea nuova di sicurezza e di rispetto della vita.

L’evento si è svolto a Bologna e ha visto la straordinaria partecipazione di oltre 400 persone interessate a promuovere la sicurezza. Nell’ambito della giornata, caratterizzata da molti momenti di vera emozione, abbiamo avuto l’occasione di presentare il progetto Un abbraccio per la Sicurezza – “Ci si abbraccia per ritrovarsi interi” realizzato nella città di Ferrara da Pass S.r.l. per la Giornata Mondiale della Sicurezza dello scorso 28 aprile 2016. Un evento nato con l’obiettivo di coinvolgere e sensibilizzare i cittadini, e in particolare i giovani, al tema della salute e della sicurezza, viste non solo come insieme di norme e procedure da studiare, rispettare e relegare all’ambiente di lavoro, ma come parte integrante di un modo di vivere quotidiano per salvaguardare noi stessi e le persone che ci circondano. Il lavoro di Pass S.r.l. è stato selezionato tra i cinque più rappresentativi realizzati in Italia per dare appuntamento e ispirazione ai nuovi Ambasciatori della Sicurezza in vista del prossimo anno.

“È stata un’emozione partecipare a questo evento; ho avuto l’onore di essere la rappresentante della piccola ‘quota rosa’ sul palco e ho abbracciato una platea di 400 persone, 400 cuori con cui condivido la passione per la salute e la sicurezza: Grazie SLE16!”

Paola Garavini – Direzione organizzativa e legale rappresentante Pass S.r.l.

Per approfondimenti è disponibile un dettagliato resoconto del convegno a questo link: http://www.safetyfocus.it/sle_2/, tuttavia desideriamo condividere alcune impressioni e suggestioni, descrivendo brevemente alcuni momenti a nostro avviso cruciali di questa intensa giornata:

In apertura: alcune frasi che ci hanno toccato particolarmente tratte dalla lettura di Francesco La RosaPresidente di Fondazione LHS: 

Non esistono incidenti intelligenti, ma alcuni sono disperatamente stupidi.

A che età si dimentica di guardare prima di attraversare la strada?

Occorre disimparare tutto per ricostruire una Cultura nuova, perché se non gestiamo la sicurezza, poi dobbiamo gestire l’emergenza.

Ognuno ha il diritto e la responsabilità di fermare un comportamento pericoloso.

La tavola rotonda: il dibattito su Come comunicare la sicurezza si apre dopo la visione del video tratto dal film The Safer The Better, prodotto da SAIPEM. Il moderatore Sebastiano Barisoni, vicedirettore esecutivo di Radio24, ha parlato di sicurezza con Stefano Donnarumma, direttore reti di a2a, Carlo Galimberti, docente dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, Gianluca Lo Stimolo, esperto di comunicazione, Daniele Barbone, imprenditore e maratoneta e con Paul Katis, regista londinese del film.

Comunicare la sicurezza: come e perché: alcuni stralci degli interventi dei relatori:

  • Fare sicurezza solo con finalità di marketing non ha senso.
  • Non è vero che la sicurezza è incompatibile con l’efficienza.
  • La sicurezza è una responsabilità personale.
  • Tutti i livelli aziendali sono cruciali per realizzare la sicurezza: il middle management ha grande importanza, ma non si può prescindere da una presa di posizione dei vertici.
  • I costi della sicurezza sono inferiori ai costi degli incidenti.

Il momento di Pass S.r.l è arrivato dopo la pausa pranzo, quando siamo saliti sul palco insieme agli altri Ambasciatori della Sicurezza, circa 80 professionisti del settore che hanno partecipato al road show di aprile e abbiamo presentato i nostri diversi progetti. A Paola Garavini è spettato l’onore di chiudere questa parte: con la sua passione per la sicurezza ha contagiato tutti gli astanti che si sono lasciati andare nell’Abbraccio per la Sicurezza, simbolo di protezione, attenzione reciproca, cura e responsabilità.

All’interno di questo momento si è ribadito il perché dell’Abbraccio:

L’attenzione non è un dovere freddo e impersonale, né implica atteggiamenti moralistici, ma è apertura radicale al volto che ci sta di fronte. L’Abbraccio è un gesto di Protezione. Il DPI (dispositivo di protezione individuale) più efficace! L’abbraccio è Solidarietà e Forza contro la Fragilità delle nostre Insicurezze.

Verso la fine, emozionante il pezzo di Giorni Rubati, la performance teatrale di Rossolevante: la platea resta letteralmente inchiodata alle poltrone, alla realtà di cui comunque tutti stiamo parlando: la sicurezza sul lavoro è una necessità per garantire l’incolumità delle persone, perché tutti possano rientrare sani e salvi dalle proprie famiglie la sera.

In chiusura, il live del rapper D-Trip che con la sua Jim’s story ha messo in rima l’importanza della prevenzione.

…E a questo link: safety-leadership-event-2016 la versione un po’ più romanzata, per darvi un’idea dell’atmosfera che si è creata e che abbiamo vissuto tutti insieme. Buona visione!

Comments are closed.

© PASS SRL | C.F. e P.IVA 01756130389 | Via Cairoli, 22 - 44121 Ferrara | Tel. +39 0532 247713 | Fax. 0532 215574 | passferrara@pec.it © 2015. ALL RIGHTS RESERVED. POWERED BY PIXEL CREW